La pianta di Ratzinger

Nuova mappa del Vaticano per l’80° anniversario della nascita del piu piccolo stato del mondo

Quest’anno lo Stato della Citta del Vaticano compie ottant'anni, perche sono trascorse esattamente otto decadi dalla firma dei Patti Lateranensi, che ne segna la nascita. Per questo importante anniversario il piu piccolo stato del mondo si e dato, seguendo una secolare tradizione, una nuova pianta. E’ nata cosi Civitas Vaticana, la nuova pianta della Citta del Vaticano realizzata sotto la supervisione dell’illustre comitato composto da: card. Jean-Louis Tauran, fino al 25 giugno 2007 bibliotecario di Sacra Romana Chiesa, card. Raffaele Farina, attuale bibliotecario, mons. Renato Boccardo, Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Citta del Vaticano, mons. Cesare Pasini, prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana, dott. Ambrigio Maria Piazzoni, vice-prefetto, dott. Adalberto Roth, direttore Dipartimento degli Stampati, dott.ssa Barbara Jatta, responsabile del Gabinetto delle Stampe. Come si vede il ruolo particolare in questo progetto e stato svolto dalla Biblioteca Apostolica Vaticana e, specialmente, dal Gabinetto delle Stampe.
Mi sono recato alla sede della Biblioteca Apostolica nel Cortile del Belvedere per parlare della nuova pianta del Vaticano col prefetto e con la responsabile del Gabinetto delle Stampe.

Włodzimierz Rędzioch: - Chi ha proposto l’iniziativa di realizzare la nuova pianta del Vaticano?

Mons. Cesare Pasini: - Il promotore dell’iniziativa era il card. Raffaele Farina, allora prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana. L’idea e nata nella scia della pianta di Roma preparata per il Giubileo. Io sono entrato successivamente, apprezzando e condividendo in pieno il progetto. E’ importante che la Biblioteca non sia soltanto un luogo di raccolta delle antiche stampe, ma che si continui pure tale tradizione, sviluppando quest’arte ed anche oggi realizzando le nuove opere, come la sopraccitata pianta di Roma preparata per l’Anno Santo 2000 e la Civitas Vaticana per l’80° anniversario dello Stato della Citta del Vaticano.
Per quanto riguarda i dettagli concernenti l’ultima opera, la persona piu indicata e la dott.ssa Barbara Jatta, responsabile del Gabinetto delle Stampe della nostra Biblioteca, che da vicino ha seguito la realizzazione del progetto.

- Dott.ssa Jatta, chi ha disegnato la mappa “Civitas Vaticana”? Barbara Jatta

- Il disegno della pianta e stato preparato a matita dal maestro Pierluigi Isola, apprezzato vedutista e paesaggista. La consulenza scientifica e la ricerca topografica e stata affidata all'architetto Roberto Pulitani. In seguito il disegno e stato trasportato sul rame dagli incisori Patrizio Di Scicullo e Giuseppe Greco (l'incisione su rame ad acquaforte e bulino), invece la stampa e stata effettuata dallo stampatore Antonio Sannino.

- Guardando la pianta, la prima impressione e che abbiamo a che fare con un’opera che rispecchia i canoni tradizionali delle stampe di Roma…

- E’ vero. L’opera e volutamente tradizionale e classica ma, nello stesso tempo, complessivamente rispetta il gusto contemporaneo.

- Potrebbe spiegarci gli elementi della “cornice” che decora la pianta?

- Tutta la mappa e idealmente rappresentata su una pergamena tenuta ferma dalla pietra dello stemma papale e dalla mano di un piccolo angelo. Nella parte alta l’artista ha presentato una veduta dei giardini vaticani con la cupola di San Pietro e i famosi pini. In questo paesaggio si trova un cippo con lo stemma di Pio XI, fondatore dello Citta del Vaticano. In basso la decorazione e piu complessa. Alla base c’e un pavimento a maioliche, direttamente ispirato al famoso quadro di Antonello da Messina San Girolamo nello studio, oggi conservato alla National Gallery di Londra. Sul pavimento si trovano diversi elementi simbolici: dei libri, la pietra filosofale, il pavone, la conchiglia, la pigna, due melograni e due putti.

- M’incuriosiscono i tanti stemmi messi sulla pianta. Di chi sono e perché sono stati messi proprio sulla mappa della Citta del Vaticano?

- La mappa e dedicata al Pontefice regnante, allora prima di tutto in bella mostra si nota lo stemma di Benedetto XVI volutamente scolpito su una pietra («Tu sei Pietro...»). Intorno, gli stemmi del. Card. Jean-Louis Tauran, allora Bibliotecario di S.R.C., del cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone, del presidente del governatorato della citta, cardinale Giovanni Lajolo (allora arcivescovo), del cardinale prefetto della biblioteca, Raffaele Farina, e il menzionato gia stemma di Pio XI.

- Ovviamente la pianta realizzata per l’80° dello Stato della Citta del Vaticano non e la prima pianta del Vaticano...

- La prima mappa dello Stato vaticano risale al 1929 ed e un semplice allegato ai Patti Lateranensi, ma l'area del Vaticano e stata rappresentata, nei secoli, come una porzione delle piante di Roma: un esempio tra i tanti, forse il piu noto, quello di Giovanni Battista Falda del 1668. La prima vera pianta del «nuovo » Stato Vaticano risale al 1931, quindi due anni dopo i Patti, e porta la firma di Lorenzo Tealdy, la seconda e del 1934 fatta in occasione del 5° anniversario della fondazione dello Stato.

- La pianta attuale e molto diversa dalla pianta di Tealdy?

- La Citta del Vaticano ha subito tanti cambiamenti sul territorio. Basta citare le nuove strade, la Sala delle udienze di Nervi intitolata a Paolo VI, la direzione tecnica della Radio Vaticana e centro delle teletrasmissioni con le antenne o il nuovo edificio di Santa Marta.

- Si puo saperne la tiratura?

- La Civitas Vaticana e stata stampata in appena 330 esemplari ed ogni pianta e accompagnata da un fascicolo di spiegazione.

- Benedetto XVI ha regalato la mappa della Citta dello Stato del Vaticano all’ONU durante la sua visita nella sede delle Nazioni Unite l’anno scorso nel mese di aprile. La gente vuole sapere a chi sono destinate le stampe…

- Abbiamo dato qualche pianta a disposizione del Santo Padre per fare degli omaggi (recentemente Benedetto XVI ha regalato una pianta acquarellata dallo stesso maestro Isola al Presidente della Repubblica Italiana), altre abbiamo regalato a qualche cardinale.

- Cosa dovrebbero fare le istituzioni e le persone interessate all’acquisto di questa storica e preziosa pianta?

- Dovrebbe contattare direttamente la nostra Biblioteca (tel. 00.39.0669879402, 00.39.0669879488) o consultare il nostro sito: www.vaticanlibrary.va

Editore: Tygodnik Katolicki "Niedziela", ul. 3 Maja 12, 42-200 Czestochowa, Polska
Redattore capo: Lidia Dudkiewicz • E-mail: redakcja@niedziela.pl